Scoglio d’Oro

A Natale porta l’oro rosso di Cerce a tavola

Quest’anno per Natale abbiamo preparato proprio una bella sorpresa. Questa ricetta fa parte di uno speciale Christmas Pack di Terre Confine, in collaborazione con Rummo, per creare un piatto della tradizione, ma con il prestigio e l’esclusività di uno degli zafferani migliori d’Italia: l’Oro di Cerce.

Una ricetta per sorprendere e coccolare i vostri ospiti, uno spaghetto allo scoglio rivisitato e di buon auspicio per abbandonare per sempre questo nefasto 2020 e sognare in grande. 

Mangiamo in

4 persone

A tavola in

120 minuti

Livello

Medio

Costo

€€

La Videoricetta

 

La Videoricetta

Gli Ingredienti

  • Zafferano
  • Prezzemolo
  • Spaghetti
  • Aglio
  • Olio Extra Vergine di Oliva
  • Vino Bianco
  • Gamberoni
  • Cozze
  • Vongole

 

I Consigliati

 

 – Spaghetti grossi Rummo www.rummo.it

– Zafferano “Oro di Cerce” www.terrediconfine.it

 

 

 

 

Il Riepilogo

Il Procedimento

Il Procedimento

1. Gli ingredienti

2. Infusione dello zafferano

Per esaltare al massimo i profumi dello zafferano, vi consigliamo, prima di iniziare a cucinare, di metterlo in infusione in un bicchiere di acqua calda almeno per 2 ore.

 

3. Soffritto

In una padella fare un soffritto con olio evo, aglio e i gambi del prezzemolo. A piacere potete aggiungere anche del peperoncino.

4. Le Cozze

Aggiungere al soffritto le cozze ben pulite e sfumare con un bicchiere di vino fino a farle aprire.

5. Divisione delle cozze

Una volta aperte le cozze dividerle, un pò con il guscio (per la presentazione finale del piatto, e le restanti senza guscio per rendere lo spaghetto ancora più ricco..

6. Brodetto di cozze

Filtrare il brodetto ottenuto dalla cottura delle cozze con il vino bianco.

7. Vongole

Ora, come per le cozze, facciamo aprire le vongole facendole aprire aggiungendo il brodetto di ottenuto precedentemente con le cozze..

8. Gamberoni

Pulire i gamberoni privandoli della testa e dell’intestino lasciando la coda. Ma non buttare niente, ti servirà per la prossima lavorazione.

9. Fumetto di Gamberoni

In un padellino fare un soffritto con olio evo, aglio e i gambi del prezzemolo. Tostare le teste dei gamberoni facendo attenzione a non bruciarle. Appena sentite l’odore della tostatura schiacciate le teste con una forchetta per far uscire tutti i profumi del gamberone. Aggiungere qualche mestolo di brodetto di cozze e lasciare cuocere per 10 minuti a fuoco lento.

10. Filtraggio del fumetto

Una volta pronto il fumetto, passarlo al colino per trattenere tutte le impurità e gli scarti del gamberone.

11. Risottare gli spaghetti

Per avere uno spaghetto ricco di sapore e bello cremoso ti consiglio di togliere la pasta dall’acqua a metà cottura per poi metterlo in una padella e continuare la cottura aggiungendo mano a mano il brodetto rimasto e un pò di acqua di cottura.

12. L’Oro di Cerce

Quando iniziate a vedere che la pasta è a fine cottura aggiungere il bicchiere di infuso di zafferano con tutti gli stimmi e continuare a ristorare la pasta. Vedrete che lo spaghetto inizierà a colorarsi d’oro.

13. Conclusione

Ci siamo quasi. Oro dopo aver finito la risottatura dello spaghetto aggiungendo anche il fumetto di teste, aggiungere i gamberoni spegnendo la fiamma e lasciando che si cuocino con il solo calore della pasta.

13. Si impiatta

Ora aggiungete le cozze e le vongole prime del guscio, amalgamate bene il tutto e iniziate a impiantare lo spaghetto. Una volta impiantato tutti gli spaghetti iniziate a decorare ogni piatto con cozze e vongole con il guscio, un gamberone a porzione e una bella spolverata di prezzemolo. Non vi resta che portare l’oro a tavola….buon Natale e buon #piattoriccomicificco 

Altre Ricette

Altre Ricette

Mustaccioli

Un biscottino tipico di Vignanello, i Mustaccioli raccontano tutta la storia e i sapori della Terra Cimina, grazie al sapore unico delle nocciole.

Pancarucci

Dalla tradizione della piccola cittadina di Vallerano un pane tipico per riscaldare le fredde notti invernali: il Pancarucci.

Share This