Nethun, il Vermentino Etrusco che viene dal mare.

Apr 30, 2018 | La Cantina

“Non ci sono più le mezze stagioni”, è davvero così quest’anno, le temperature si sono alzate improvvisamente, i pasti si fanno più veloci, leggeri e spesso si prepara qualcosa da poter consumare anche fuori casa.

Il nostro Leo stavolta ci propone Blinis una bella rivisitazione in chiave moderna della classica insalata di #tonno e #fagioli che tanti amano mangiare soprattutto in #estate.

Tonno chiama #mare, così come la #dolcezza dei fagioli #cannellini vuole una buona freschezza e #sapidità ad accompagnare il palato. Ingrediente “magico” questa volta è la #Maracuja, che si sposa alla perfezione con le note fruttate di alcuni vini bianchi. L’abbinamento che mi è immediatamente saltato in mente è quello con un #Vermentino dalle note saline, un Vermentino che viene dal mare e più precisamente da quella porzione di Costa Etrusca che è tanto cara a noi di #piattoriccomicificco.

 

Nethun

La cantina è Muscari-Tomajoli, oggi condotta con passione ed entusiamo da Marco Muscari, giovanissimo produttore Tarquiniese che ha accolto e sposato il progetto ambizioso voluto dal padre Sergio nel 2007.

 

 

Cantina

Cantina Muscari- Tomajoli

Un progetto che si concretizza ogni anno di più e che si sta facendo notare in un territorio che poco era famoso per la sua produzione vitivinicola e più per le sue ricchezze storico-culturali (ndr. Tarquinia è patrimonio UNESCO).

“La nostra filosofia aziendale si basa sul rispetto della vite e del suo ciclo naturale. In vigna escludiamo totalmente l’uso di diserbanti chimici ed usiamo solamente concimi organici naturali. In cantina limitiamo al massimo l’uso di solfiti. Tutti i nostri vini sono prodotti utilizzando esclusivamente uve coltivate nei nostri vigneti, vinificate e imbottigliate nella cantina di proprietà.”

La collina dove meravigliosamente campeggiano i vigneti dell’azienda è a pochi chilometri dal mare, i terreni sono particolarmente argillosi e ricchi di calcare ed hanno un’ottima capacità di trattenimento dell’umidità nel substrato, reagendo benissimo anche nelle annate siccitose.

 

Paesaggio

#Nethun è un Vermentino in purezza prodotto da viti impiantate con cloni Corsi selezionati per affinità di coltivazione e clima.
Un nome che immediatamente rivela il profondo legame con la storia del territorio e con il mare, e sono proprio le brezze marine ad accarezzare dolcemente il vigneto dal quale provengono le sue uve.

 

Vino

La vinificazione inizia con una leggera criomacerazione a 5°C sulle bucce in pressa seguita da una decantazione naturale di 72 ore alla stessa temperatura, viene poi travasato, privato delle fecce grossolane e fatto fermentare in vasche di acciaio inox a 16°C. Affina per 4 mesi sempre in acciaio sulle fecce fini a 10°C senza svolgere la fermentazione malolattica prima di essere imbottigliato.

A completare la produzione ci sono altri 2 vini; il Pantaleone (Petit Verdot) e il Velca (rosato da Montepulciano d’Abruzzo).
Tutte e tre le meravigliose etichette sono state disegnate dall’artista locale Guido Sileoni e rappresentano alla perfezione la storia e la cultura dei luoghi i cui questi vini sono prodotti.

Vini

 

Nethun

Giallo paglierino dai riflessi verdolini, i profumi salmastri e minerali si rivelano elegantemente seguiti da note di erbe aromatiche, frutta secca e macchia mediterranea. La delicatezza della frutta esotica e degli agrumi completano il quadro insieme a note floreali di ginestra.
Al sorso è fresco e rotondo, molto sapido, ”Marino” oserei dire, con aromi di cedro e limone che infine allietano il palato.
Tipologia: Lazio Igt Bianco
Vitigni: Vermentino 100%
Gradazione Alcolica: 12,5%
Prezzo medio: 15,00 euro
 
 
Azienda Muscari Tomajoli
Località Bandita San Pantaleo
01016 – Tarquinia – VT
Altre Notizie

Altre Notizie

Altre Ricette

Altre Ricette

Spaghetto allo Scoglio d’Oro

A Natale porta l’oro rosso di Cerce a tavola
Quest’anno per Natale abbiamo preparato proprio una bella sorpresa. Questa ricetta fa parte di uno speciale Christmas Pack di Terre Confine, in collaborazione con Rummo, per creare un piatto della tradizione, ma con il prestigio e l’esclusività di uno degli zafferani migliori d’Italia: l’Oro di Cerce.
Una ricetta per sorprendere e coccolare i vostri ospiti, uno spaghetto allo scoglio rivisitato e di buon auspicio per abbandonare per sempre questo nefasto 2020 e sognare in grande.

Pancarucci

Dalla tradizione della piccola cittadina di Vallerano un pane tipico per riscaldare le fredde notti invernali: il Pancarucci.

Share This