Le Rose del Deserto

Ott 17, 2018 | Chef Susie, Dolci

Buongiorno amici, come promesso eccomi con una super novità!

Ho preparato dei dolcetti golosi e semplicissimi da realizzare: Le Rose del Deserto! 

Nonostante i miei aiutanti non hanno collaborato molto, sono venuti buonissimi e quindi vi svelo la ricetta. 🙂

Chef Susie - Rose del deserto

Gli ingredienti che vi occorrono sono:

  • 90 gr. di Burro
  • 100 gr. di Zucchero a Velo
  • 1 Uovo
  • 180 gr. di Farina
  • 1 Ciotola di Cornflakes
  • 1/2 Bacca di Vaniglia
  • 1 Cucchiaino raso di Cannella
  • 100 gr. di Uvetta
  • 2 Cucchiaini di Lievito per Dolci

Il procedimento è semplicissimo, seguitimi passo passo:

  1. Per prima cosa mettere l’uvetta in una ciotolina con dell’acqua tiepida per farla ammorbidire;
  2. Lavorare il burro morbido con lo zucchero a velo e, aggiungere l’uovo, i semi di vaniglia, la cannella e l’uvetta;
  3. Aiutandoti con un cucchiaio, aggiungere un po’ per volta la farina e il lievito. Se l’impasto è troppo liquido, potete tranquillamente aggiungere un pò di farina in più; 🙂
  4. Prendere un pochino di impasto con un cucchiaio e tuffarlo nella ciotola di cornflakes per farli aderire alla superficie;
  5.  Foderare quindi una teglia con carta da forno ed infornare a 200 gradi per i primi 5 minuti poi a 170 per i successivi 20/25 minuti;
  6. Spolverare con un po’ di zucchero a velo e servirli.

Fatemi sapere come vi sono venuti taggandomi sui miei canali social e mettendo #incucinaconchefsusie 🙂

Facebook: Chef Susie

Instagram: chefsusie_

Altre Notizie

Altre Notizie

Altre Ricette

Altre Ricette

Tortelli del Pescatore

La pasqua si avvicina a bordo di una primavera un pò insicura. Facciamo un pò di prove per il menu del pranzo pasquale con un primo dedicato ai pescatori.

Cozze alla Cracco

Le mitiche Cozze alla Marinara di Chef Carlo Cracco, un vero incubo di preparazione…ce la faranno i nostri eroi a replicare la ricetta stellata?

Sesto

Sesto,il piacio con il pesto di sedano nero di Trevi, presidio Slowfood, arricchito da mandorle e acciughine, per un primo nuovo e sorprendente.

Share This