Bele Casel, quando il Prosecco è una storia di famiglia.

Mag 13, 2018 | La Cantina

Oggi la cucina propone un #piatto che adoro, il CousCous, nella classicissima versione con #verdure che ci consente di utilizzare tutti i #single rimasti in frigo con gusto.
Un piatto che non stanca mai e che ci riporta immediatamente al clima caldo delle sue terre di origine. L’abbinamento deve essere piacevole, fresco e soprattutto delicato, nulla di meglio di un buon #Prosecco.
Si fa presto a parlare di Prosecco, termine troppo spesso utilizzato in modo generalista. Il Prosecco ha una #storia ben precisa e dei disciplinari di produzione legati alle aree in cui viene prodotto (Veneto e Friuli Venezia-Giulia).
Una di queste è proprio quella in cui viene prodotto il Prosecco che ho scelto di presentarvi, la DOCG Colli Asolani (anche conosciuta come #Asolo), che insieme alla DOCG Conegliano Valdobbiadene (e relativa sottozona #Cartizze) rappresenta le due colline Trevigiane riconosciute nel 2009 come uniche DOCG ed i cui vini possono fregiarsi del suffisso #Superiore.
Il vitigno principe per la produzione del Prosecco DOCG è la #Glera, che deve rappresentare almeno l’85% del totale delle uve utilizzate, seguono altre varietà autoctone quali #Bianchetta Trevigiana, #Verdiso, #Perera e #Glera Lunga.
Nelle DOC sono ammesse anche varietà internazionali come #Chardonnay, #Pinot Bianco, Pinot Grigio e Pinot Nero vinificato in bianco.
La storia della cantina Bele Casel inizia 40 anni fa con la famiglia Ferraro ed oggi è giunta alla terza generazione con Luca e Laura, rispettivamente classe 1977 e 1990.

 

Famiglia

La Famiglia Ferraro

Una produzione #FIVI tutta a conduzione #familiare, in regime #biologico certificato ed esclusivamente con uve di proprietà. Una realtà che esprime egregiamente il #territorio e che si fa portatrice del profondo rispetto per la #natura.

paesaggio

 

Coppia

Sono 4 i vini prodotti, le versioni Extra Brut, Extra Dry e Dry del Prosecco Superiore DOCG ed il Prosecco DOCG #ColFondo. La vendemmia è esclusivamente manuale.

 

Uva

 

I Prosecco Superiore sono prodotti con Metodo #Martinotti, ovvero con rifermentazione e presa di spuma in autoclave pressurizzata, mentre il ColFondo rifermenta in bottiglia senza successiva sboccatura (il cosiddetto Metodo Ancestrale o tradizionale), da qui la presenza del “fondo” che lo può rendere leggermente velato alla vista.

Prosecco

Ho scelto di presentarvi la versione Extra Dry, che è quella che generalmente risulta molto apprezzata per la sua equilibrata morbidezza.
Quella di Bele Casel è prodotta con Glera in purezza ed ha un residuo zuccherino di 16gr/l, che la differenzia dalla versione Extra Brut (residuo zuccherino 4gr/l) e da quella Dry (residuo zuccherino 23gr/l). La versione ColFondo invece ha residuo zuccherino prossimo allo 0.

Prosecco

Adoro questo Prosecco per l’eleganza che lo contraddistingue, un colore giallo tenue dai riflessi verdolini ed una spuma soffice che lascia spazio ad un perlage estremamente fine per la sua categoria.
I suoi profumi sono delicati, fiori bianchi e gialli come gelsomino e ginestra, gentilmente fruttato con note di mela Golden, pera, pesca bianca e susina, meravigliosi accenni minerali.
Al sorso è meravigliosamente pieno ed equilibratamente morbido, il suo zucchero residuo è perfettamente integrato e bilanciato da un’ottima acidità e sapidità. Un Prosecco Superiore in tutti i sensi.
Tipologia: Asolo Prosecco DOCG
Vitigni: Glera 100%
Gradazione Alcolica: 11%
Prezzo medio: 12,00 euro
Bele Casel – Vignaioli in Asolo
Via Moresca 136 31031 – Caerano San Marco – TV
Telefono: +39 0423 859795
Altre Notizie

Altre Notizie

Altre Ricette

Altre Ricette

Spaghetto allo Scoglio d’Oro

A Natale porta l’oro rosso di Cerce a tavola
Quest’anno per Natale abbiamo preparato proprio una bella sorpresa. Questa ricetta fa parte di uno speciale Christmas Pack di Terre Confine, in collaborazione con Rummo, per creare un piatto della tradizione, ma con il prestigio e l’esclusività di uno degli zafferani migliori d’Italia: l’Oro di Cerce.
Una ricetta per sorprendere e coccolare i vostri ospiti, uno spaghetto allo scoglio rivisitato e di buon auspicio per abbandonare per sempre questo nefasto 2020 e sognare in grande.

Pancarucci

Dalla tradizione della piccola cittadina di Vallerano un pane tipico per riscaldare le fredde notti invernali: il Pancarucci.

Share This