Addio Maestro

Dic 27, 2017 | LifeStyle

Il Natale ha perso il suo piatto preferito 📷😪. Il Maestro Gualtiero Marchesi se ne è andato in silenzio, come nel suo stile. L’uomo che ha riportato la cucina italiana ad essere un faro da seguire per tanti anni, maestro di alcuni dei più grandi chef in vita ci ha lasciati a 87 anni. Primo uomo italiano a ricevere le tre stelle #michelin e primo uomo a riconsegnarle, lo chef italiano più famoso al mondo…da oggi la cucina sarà orfana di un grande ingrediente.
Nato a Milano nel 1930, inizia a St. Moritz per continuare in alcuni ristoranti francesi. Fa ritorno in Italia nel 1977 aprendo a Milano il suo ristorante “de la Riva” con un immediato successo: riceve una stella della guida Michelin, poi due nel 1978 e tre, per la prima volta in Italia, nel 1985. Stelle che in seguito, primo al mondo, restituirà: in quel rifiuto ad essere “classificato” c’è la difesa della cucina italiana, perchè secondo lui bistrattata, senza motivo, a danno della rivale d’Oltralpe. Nel 1986 viene insignito del titolo Cavaliere della Repubblica e gli viene consegnato l’Ambrogino d’Oro, la più alta attestazione di stima della città di Milano. Nel 1989 riceve, primo in Italia, il premio internazionale “Personnalité de l’année” per la gastronomia e nel 1991 viene nominato Commendatore. Nel 2001 gli viene conferita la Laurea Honoris Causa in Scienze dell’Alimentazione all’Universitas Sancti Cyrilli di Roma.
Nel gennaio 2004 apre i battenti Alma, Scuola Internazionale di Cucina Italiana e ne diventa rettore. Poi, nel 2008 apre il ristorante “Teatro alla Scala Il Marchesino”, il suo omaggio alla musica, alla famiglia e alla città. Una vera e proprio leggenda. Oggi un blog come il nostro esiste proprio grazie alla sua ispirazione e alla sua storia che ha avvicinato tanti di noi al mondo della cucina con l’eleganza e lo stile che lo ha caratterizzato fino alla fine.
Addio Maestro…
Altre Notizie

Altre Notizie

Altre Ricette

Altre Ricette

Pancarucci

Dalla tradizione della piccola cittadina di Vallerano un pane tipico per riscaldare le fredde notti invernali: il Pancarucci.

Share This